Lo SPORTale cresce e si fonde con Rugby24.it

IMPORTANTE!

Lo SPORTale

Cari amici è stata una lunga e bella esperienza durata quasi un anno, ma ora c’è da fare il salto di qualità, Lo SPORTale ormai è fermo da tempo poichè sono impegnato in un altro importante progetto ovvero la mia collaborazione con Rugby24.it

venite e seguiteci.

Chi era nostro “amico” su FaceBook ha già notato che la pagina è diventata rugby24 non dovrà fare nulla.
Chi era nostro follower su twitter ci raggiunga qui https://twitter.com/Rugby24IT

per tutti il nuovo link da seguire  è http://www.rugby24.it

Grazie amici vi aspetto!

View original post

Annunci

Lo SPORTale cresce e si fonde con Rugby24.it

Cari amici è stata una lunga e bella esperienza durata quasi un anno, ma ora c’è da fare il salto di qualità, Lo SPORTale ormai è fermo da tempo poichè sono impegnato in un altro importante progetto ovvero la mia collaborazione con Rugby24.it

venite e seguiteci.

Chi era nostro “amico” su FaceBook ha già notato che la pagina è diventata rugby24 non dovrà fare nulla.
Chi era nostro follower su twitter ci raggiunga qui https://twitter.com/Rugby24IT

per tutti il nuovo link da seguire  è http://www.rugby24.it

Grazie amici vi aspetto!

Highlights : La meta del #Allpink sergio #Parisse

Stade Français – Bayonne

HighLights: Sembra Gil Cooper ma è Bob Barbieri!

Fai un salto, fanne un altro, fai una… questo sembrava cantare Mele mentre il nostro Bob Barbieri gli forniva un assist con un gesto tecnico tanto simpatico quanto furbo. Grande debutto per Bob in AVIVA!

Quade Cooper e Matt Giteau saranno i nuovi Paperoni del rugby?

Paperon-de-PaperoniMatt Giteau e Quade Cooper, due campioni eccelsi, probabilmente senza eguali,sono uniti non sola dalla classe ma dall’amletico dubbio riguardo il loro futuro. L’apertura dei Reds è corteggiata dal Lione, che avrebbe messo sul piatto un bel gruzzoletto ma il dubbio sul suo futuro nei Wallabies lascia perplesso Quade, che con un eventuale approdo in Europa direbbe addio ai canguri. 

Diversa la faccenda che riguarda Matt Giteau, protagonista con il Tolone campione di Francia e d’Europa e che già da tempo ha ceduto alle lusinghe europee.  Forte è l’interesse di Jacky Lorenzetti per l’apertura del club di Boudjellal, l’offerta del Racing Metro sarebbe infatti milionaria, e Matt sarebbe il primo rugbista a raggiungere il famoso zero in più.

 

Italiani all’Estero, tanti in campo nel weekend

italiani-estero-valigia-600x390Tanti italiani sono scesi in campo in questo finesettimana rugistico partiamo da 

Manoa Vosawai il numero 8 dei Blues è sceso in campo contro le Zebre e c’è rimasto per tutti gli 80minuti ottima la prova dell’azzurro nel convincente debutto del Cardiff

Cittadini, Festuccia Entrambi titolari nello starting XV dei London Wasp che hanno affrontato i Saracens, in panca invece Masi il match finisce 34-28 per i rossoneri ma la prestazione degli azzurri è di primissimo livello

Josha Furno è stata sua la casacca numero 5 nell’incontro che ha visto i suoi Falcons uscire pesantemente sconfitti sul campo dei favoriti Leincester Tigers, dove un’altro italiano è sceso in campo dal primo minuto Ghirardini, mentre Pasquali e Barbieri sono stati impiegati a match iniziato, comunque una prova importante per tutti gli Azzurri di Britannia.

Altro azzurro titolare è stato l’ottimo Luke McLean tra le fila dei Sale Sharks mentre il suo compagno di nazionale De Marchi ha fatto il suo ingresso dalla panchina

Andiamo in Francia dove lo Stade Francais del nostro capitano Parisse s’è imposto grazie anche ad una meta del numero 8, soltanto panca per Allan nel suo Perpignan nonostante la stupenda prova della scorsa settimana , altra sconfitta per la Rochelle di Masi che ancora non convince

Ufficiale: i test match su DMAX

10649900_789521661090588_896947840427002400_nL’abbiamo anticipato ieri sulla nostra pagina Facebook, la #nazionale ha una #TV dopo l’oscuramento estivo si torna su #DMAX
Il grande rugby torna a novembre su DMAX con i Cariparma Test Match 2014! Preparatevi, dopo l’RBS 6 Nazioni, la coppia Raimondi-Munari è pronta a raccontarvi in diretta e in chiaro le sfide dell’Italrugby contro Samoa, Argentina e Sudafrica.

PRO12: Zebre belle per metà (…partita)

zebre_biancoParma ore 17.00 è il giorno del debutto delle Zebre nel nuovo PRO12 marcato Guinness. Tante le novità per i bianconeri in campo ma sempre i soliti problemi. 

Primi 40 minuti equilibrati con i Cardiff che partono forte e marcano con l’apertura Patchell al nono che sfrutta un clamoroso buco dei bianconeri e marca i primi 5 punti, poi da lui stesso trasformati, c’è la reazione delle zebre che in superiorità numerica accorciano con un calcio di punizione di Orquera che marca sì i primi punti della franchigia parmiggiana in questo campionato ma ne disperde almeno altri 12; sottolineando così un vecchio problema delle italiane ,ovvero, la mancanza di un calciatore di professione. l’assenza del gioco al piede porta le Zebre a sfruttare le sue doti migliori, gioco alla mano e percussioni e grazie a queste arrivano le mete di Leonard e Ferrarini, soltanto una trasformata il calcio di punizione dell’infallibile (ahinoi) Patchell chiude il primo tempo sul 15-17 per gli ospiti.

Tornate dal riposo le Zebre sono ancora attive e Berryman schiaccia l’ovale, ma la partita delle Zebre finisce qui al 44′, i Blues si scatenano e vanno in meta 3 volte raccogliendo il bonus offensivo con Fish, Cuthbert e Dacey. risultato finale 26-41 

 

All Blacks – Argentina, sexy break

Interruzione clamorosa durante il match tra All Black e Argentina valido per il 4 nazioni… entra in campo vestita quasi come mamma l’ha fatta una simpatica e affascinante signorina che nella fredda e piovosa serata rugbistica decide di mettere al riparo …

A Seguire la Foto 

Leggi il resto di questa voce

Guinness PRO12 : Parte male Treviso! Domani tocca alle Zebre

Guinnes-Pro12-logoFinisce 44 – 13 il primo turno di questo nuovo PRO12 per il Treviso completamente rinnovato, dopo “l’affiliazione” con la FIR, la cacciata di Munari e le tantissime partenze, la squadra di Casellato soffre e perde senza reagire contro degli affamatissimi Ospreys.

Gallesi con in mano il gioco per più di un’ora e guidati dal solito infallibile Biggar, un vero e proprio cecchino che porta subito sul 6-0 la squadra di casa, arriva poi la meta dei Gallesi ,l’apertura trevigiana Carlisle prova ad accorciare il divario (16-6). che però vanifica tutto con un grave errore al piede che consente a Webb di realizzare una meta con il solito Biggar che trasforma per il 23-6 al 40′.
 Il giallo al pilone destro Harden ad inizio ripresa lascia i biancoverdi in 14 e gli Ospreys ne approfittavo infilando altre due mete e regalandosi di fatto vittoria e bonus già al 15′ del secondo tempo (37-6). Il Benetton, tornato in parità numerica e sfrutta gli innesti della panchina e sembra ritrovare fiducia producendo due belle azioni offensive,la seconda è concludente ed è meta con Fuser che sfurtta alla meglio un calcetto filtrante del numero 8 Luamanu , meta poi trasformata da Carlisle (13-37). Nell’ultima parte della gara Treviso prova ripetutamente a realizzare la seconda marcatura con le sgroppate di Campagnaro, ma il giallo sciocco di Salesi Manu facilita il gioco degli Ospreys che  trovano la quinta meta proprio in chiusura di un match dal risultato (44-13) . 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: